Napoli – Sampdoria 3-0, Serie A

2 Febbraio 2019, Stadio San Paolo.

Formazione Napoli
4-4-2 per Ancelotti. Torna Hysay con Maksimovic centrale per Albiol, Zielinski per Ruiz come falso esterno, in attacco posizioni invertite per Milik e Insigne.

Formazione Sampdoria
4-3-1-2 per Giampaolo con Colley per Tonelli e Defrel per Caprari.

Schermata 2019-02-03 alle 02.04.11

Costruzione diversa del Napoli
Diverso il Napoli in costruzione dalle ultime uscite, Zielinski abbandona la pozione alla “Kroos” sul centro sinistra e si propone più avanti, circolazione bassa affidata alla coppia di centrali più la coppia di centrocampo con Rui e Hysaj ad alzarsi per dare ampiezza, Insigne viene incontro al pallone e Callejon taglia verso il palo.

Variante con impostazione a 3, Rui scappa alto, Hysaj Maksimovic e Koulibaly girano palla con la coppia centrale, facendo convergere il pallone a sinistra dove Koulibaly sale e cerca la superiorità con il triangolo tra lui, Rui e Zielinski.

Napoli che attacca sempre con 5 uomini lasciando gli altri 4 arretrati, è Zielinski che con i suoi tagli continui in profondità allunga la difesa.

Sampdoria prudente
Samp che si compatta sulle due linee ordinate, quella a 4 della difesa e quella dei 3 centrocampisti, Ramirez e le due punte restano sempre in pozioni intermedie per permettere alla squadra di uscire in appoggio e senza palla cercano il pressing sulla palla azzurra.

Difficoltà a scalare per gli interni che lasciano spazio tra le linee dietro di loro

In possesso solito movimento ad “elastico” delle due punte, quando una scende a prendere palla da seconda punta l’altra taglia sul palo, Ramirez si allarga senza palla o si inserisce dietro la linea di difesa del Napoli.

Giampaolo tiene i terzini bassi e alterna i due interni di centrocampo nell’accompagnare l’azione offensiva, ma pecca dj precisione in costruzione e favorisce il recupero del Napoli.

Il Napoli attacca lo spazio
La diversa costruzione da al Napoli più velocità, al 25′ Hamsik vede il profondo taglio di Callejon e lo serve con uno splendido lancio, lo spagnolo scappa dietro Jankto e serve per l’accorrente Milik l’1-0.
Pochi minuti dopo è Zielinski a portare palla centralmente e servire sul taglio Callejon, sul rimpallo irrompe Insigne per il secondo gol.

Napoli che si aggiudica la sfida esplorando lo spazio tra gli interni ed i terzini avversari, sfruttandolo per attaccare in velocità la difesa blucerchiata specialmente a sinistra dove è sempre Zielinski a buttarsi in avanti incrociando la palla che arriva da destra verso sinistra.

Ampiezza Sampdoria
Sotto di 2 gol, Giampaolo ad inizio ripresa alza Berezinsky a destra in fase di possesso, a sinistra viene allargato Jankto con Murru che resta basso per tracciare Callejon,
Trova maggiore equilibrio la Samp che inserisce anche Saponara per Ramirez e Gabbiadini per Defrel.

Questa disposizione toglie lo spazio dietro gli interni dove Zielinski e Callejon avevano fatto danni nel primo tempo, e allo stesso tempo permette ai blucerchiati di attaccare con più uomini, accettando di esporsi al rischio contropiede, ma occupando il campo con maggiore efficienza senza però creare pericoli concreti.

È Verdi su rigore al 90′ a fissare il risultato sul 3-0, partita decisa nel primo tempo.

Embed from Getty Images

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...