Genoa – Sampdoria , Serie A

25 Novembre 2018, Marassi

Derby della Lanterna numero 177.
Sblocca la partita Quagliarella sugli sviluppi di calcio d’angolo, enorme reazione del Genoa che alza la pressione a tutto campo e pareggia subito su rigore con Piatek, Grifone che meriterebbe il raddoppio e che per circa un’ora di gioco mantiene un’intensità impressionante.
Embed from Getty Images

Gioco della Sampdoria di Giampaolo che appare meno convincente della stagione passata, forse andrebbero inserite delle novità per ridare convinzione ai giocatori.

Formazione Genoa
3-5-2 fluido per Juric, con Veloso mediano basso al posto di Mazzitelli.

Formazione Sampdoria
Formazione standard anche per Giampaolo,4-3-1-2 con rombo centrale, Ekdal vertice basso e Ramirez alto.
Genoa_sampdoria_25112018

Appunti Genoa

-Pressione a tutto campo di Juric.
Sulle rimesse dal fondo di Audero, Rómulo e Lazovic si alzano per prendere i terzini con Kuame e Piatek sui centrali, Ramirez altissimo tiene il Genoa corto impedendo alla Sampdoria di trovare metri.
Sul possesso blucerchiato, Kuame va in pressione sul portatore dando il tempo per il pressing alla squadra, Piatek resta invece più avanzato.
Ramirez sempre altissimo su Gaston e Criscito-Biraschi pronti ad anticipare Qugliarella Caprari(Defrel).

-Juric diretto
In possesso il Genoa muta in un rapido e diretto 3-4-3 con Bessa che da interno sinistro si allarga a sinistra, costringendo Berezinskj a restare largo e lasciando Tonelli Andersen al 2 vs 2 centrale.
Palla sempre in velocità a Kuame/Piatek o Lazovic Bessa larghi, gioco molto diretto con poco possesso palla, costringendo la Sampdoria a non poter mai recuperare palla se non ad azione finita.

Gli interni di Juric: Hiljemark resta più arretrato in possesso, senza palla si occupa di Jankto, doppio compito per Bessa che segue anche Praet.

Appunti Sampdoria
Molti errori tecnici per la Sampdoria a causa della pressione rossoblu, Gaston Ramirez usato come riferimento lungo per il lancio a saltare il pressing, sia da parte di Tonelli che da rinvio di Audero.
In possesso Ramirez e Jankto spesso si scambiano, spostando l’urguayano dalla densità centrale creata dal Genoa e mandandolo al cross dalla fascia sinistra.

75esimo
Genoa stanco non difende più in attacco, 5-3-2 basso con Piatek Kuame sulla linea di centrocampo.
Punte sempre pronte a scattare, ma squadre più lunghe.
Samp che trova migliori linee di passaggio da dietro e spinge molto di più a destra con Berezinski.

La chiave
I quinti Romulo e Lazovic costringono bassi i terzini di Giampaolo per almeno un’ora di gioco, impedendo alla Sampdoria di trovare ampiezza nel possesso palla, ricercata solo tramite i classici movimenti ad allargarsi delle mezzali di Giampaolo, seguiti però sempre dagli interni di Juric.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...