Juventus-Lazio 2-0, Serie A

25 Agosto 2018, Juventus Stadium.

Pjanic e Mandzukic assicurano ai bianconeri i 3 punti.

Formazione Juventus                                                                                                                                 Allegri opta per un 4-3-3 equilibrato con l’inserimento di Matuidi accanto alla coppia Pjanic-Khedira, a farne le spese è Dybala. Mandzukic viene scelto come riferimento offensivo accanto a Cristiano con Bernardeschi a dare ampiezza largo a destra. Normali le rotazioni delle ali in casa bianconera, con Douglas 12esimo annunciato.

Formazione Lazio                                                                                                                                      Solito modulo per Simone Inzaghi che recupera Lucas Leiva al posto di Badelji rispetto alla gara d’esordio e inserisce Lulic per Caceres a sinistra e Wallace per Felipe Luiz in difesa.

Juve_Lazio_25082018

La partita                                                                                                                                                       Trama della partita povera, con la Juve che domina l’incontro per quello che non permette di fare alla Lazio, con Bonucci pronto a scattare all’indietro e Chiellini a chiudere la linea di passaggio imbavaglia gli scatti nervosi di Immobile, di fatto eliminando dalle variabili dell’incontro la pericolosa verticalità della Lazio. In alternativa i centrali bianconeri sono sempre pronti ad accorciare in avanti per togliere metri alle verticalizazzioni. Con Matuidi in mediana i bianconeri riescono a controllare meglio le fonti di gioco biancocelesti, costringendo la Lazio suo malgrado ad una partita d’attesa.

Lazio risponde con marcature aggressive di Acerbi su Mandzukic e Wallace che gioca una grandissima partita su Cristiano riuscendo quasi sempre nell’anticipo, la Lazio però finisce qui perché il gioco si inaridisce non appena la palla raggiunge la metà campo.

Difficoltà di costruzione                                                                                                                          Nonostante il ritorno di Bonucci la Juventus non riesce a costruire in modo ordinato dal basso e producendo molto possesso senza trovare sbocchi offensivi sposta quasi involontariamente la regia dell’incontro sugli esterni Sandro e Cancelo, quest’ultimo in particolar modo sfrutta la sua personalità e le sue elevate doti tecniche dando un contributo non indifferente alla manovra cercando spesso anche di verticalizzare verso le punte mostrandosi spesso in sovrapposizione interna in posizioni non abituali per un terzino classico.

c

Con questi presupposti non stupisce che la partita venga sbloccata da una soluzione volante di Pjanic sugli sviluppi di una corta respinta, e venga definitivamente chiusa quando Cancelo in sovrapposizione interna innesca la carambola che porta al gol di Mandzukic.

Timidamente la Lazio si rende pericolosa in due sole occasioni, a fine primo tempo quando sposta Savic sulla fascia da dove mette dentro un traversone invitante per Parolo e ad inizio ripresa quando la Juve è disattenta e lascia per la prima volta Luis Alberto libero tra le linee, conclusione che lambisce il sette per lo spagnolo.

Conclusioni                                                                                                                                                   Allegri non ha ancora trovato il modo di dare un volto offensivo al patrimonio di cui gode, ma non è nemmeno detto che questo sia un suo obiettivo, consapevole che il pragmatismo unito all’elevata qualità di cui dispone possano fare la differenza.

La Lazio ha necessità di trovare delle alternative tattiche valide per le occasioni come questa in cui le viene negata la possibilità di attaccare la verticale, non disponendo più di un singolo come Felipe Anderson, Simone Inzaghi avrà il compito di studiarsi qualcosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...